8 alimenti che possono rovinare il bianco dei tuoi denti

L’ingiallimento dei denti è un problema estetico che colpisce molte persone; un sorriso non più bianco può creare degli imbarazzi, soprattutto quando si è con gli altri. Le cause dell’alterazione della pigmentazione dentaria sono varie, una di queste potrebbe essere costituita dai cibi che mangiamo. Scopriamo insieme quali sono i principali 8 alimenti che possono rovinare il bianco dei denti.

Alimenti che rovinano il bianco dei denti

I cibi possono compromettere il bianco dei denti a causa della:

  • colorazione: i denti hanno una superficie porosa che potrebbe assorbire i pigmenti degli alimenti, soprattutto se questi ultimi hanno una colorazione molto scura, e modificare il proprio colore.
  • acidità che riesce a corrodere lo smalto e che di conseguenza andrebbe a rendere visibile la dentina, la parte più interna del dente di colore giallo.

Per evitare l’ingiallimento dei denti ti consigliamo gli 8 cibi che dovresti evitare per mantenere il bianco naturale:

  1. caffè nero, il colpevole è il suo colore intenso; se consumato troppo spesso durante la giornata, senza una corretta igiene orale, potrebbe far virare il colore dei tuoi denti dal bianco al giallo.
  2. Vino rosso, soprattutto se bevuto durante i pasti per accompagnare ed esaltare il sapore degli alimenti. Si tratta di una bevanda molto acida e di color rosso intenso che può macchiare i denti. Se vuoi saperne di più puoi leggere l’articolo dedicato.
  3. , molti lo consumano al posto del caffè perché pensano che il suo colore più tenue non intacchi lo smalto invece, pur essendo meno pigmentato, il tè si deposita ugualmente sui denti. I colpevoli dell’ingiallimento sono le sostanze acide in esso presenti, chiamate tannini. Per attenuare il problema si possono scegliere varietà più chiare come: il tè verde o quello bianco.
  4. Salsa di soia, è un intingolo asiatico molto scuro che, negli ultimi tempi, non si consuma più  solo nei ristoranti orientali, ma viene impiegato anche per preparazioni casalinghe. A causa della pigmentazione molto intensa può macchiare i denti, quindi meglio ridurre, quando è possibile, il suo impiego.
  5. Salsa di pomodoro, purtroppo anche il classico condimento usato per la pasta può ingiallire i denti. Il pomodoro è un cibo abbastanza acido, di conseguenza può attaccare lo smalto. Questo aspetto, insieme alla sua colorazione molto intensa contribuisce a macchiare i denti.
  6. Mirtilli e tutti gli altri frutti rossi, escluse le fragole; nonostante le loro molteplici proprietà benefiche per la nostra salute, a causa delle loro tinte forti, possono alterare il colore dei denti: sia se usati come succo, sia se consumati freschi.
  7. Barbabietola, è un ortaggio invernale che viene impiegato molto spesso come colorante alimentare, infatti anche solo toccandolo, vi ritroverete tutte le dita macchiate di rosso, lo stesso effetto si ripete anche sui denti. 
  8. Curry, una spezia orientale usata per aromatizzare e colorare i cibi: contiene un pigmento giallo molto forte che viene assorbito anche dai denti, compromettendo il loro colore bianco.

Per diminuire l’aggressività dei cibi fortemente pigmentati ci si può sciacquare la bocca o lavare i denti subito dopo averli ingeriti, per scongiurare eventuali macchie. Per i cibi acidi il consiglio è di aspettare sempre mezz’ora prima di procedere all’igiene orale, perché questo tipo di alimenti riesce ad ammorbidire lo smalto, che pulizie aggressive potrebbero rimuovere.

Chiedi sempre consiglio ad un professionista per ritrovare il bianco dei tuoi denti

Se hai problemi di ingiallimento dei denti non esitare a contattare lo studio odontoiatrico del Dott. Giovanni Luzi, dove lavorano professionisti esperti in ogni tipo di problema legato alla salute delle bocca, che potranno aiutarti e darti preziosi consigli.

Ci trovi dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 21.00, chiamaci allo 0862 413457 o al 348 9345484.