Un sorriso perfetto con l’apparecchio invisibile

I denti storti non sono solo un problema estetico ma possono anche compromettere la salute dentale e del resto del corpo, a causa di una non corretta occlusione. Alcuni rinunciano ad avere un sorriso smagliante per il fatto che viene compromesso l’aspetto estetico: molti apparecchi, soprattutto quelli fissi, prevedono l’istallazione di parti metalliche a vista, fili e piastrine, che possono mettere in imbarazzo chi li porta. Un’alternativa adesso c’è, è l’apparecchio invisibile che risolverà tutti vostri problemi, scoprite di cosa si tratta continuando nella lettura.

Cos’è l’apparecchio invisibile

Sempre più persone in età adulta hanno bisogno dell’apparecchio per correggere i denti storti, questo problema spesso si accompagna ad una malocclusione: i denti dell’arcata superiore non si allineano con quelli dell’arcata inferiore. Tale problema può dare un accumulo di placca e cibo in alcune parti della bocca, provocando delle carie, ma può determinare anche un disallineamento della colonna vertebrale che genera tensioni, dolori e mal di testa, disturbi che, molto spesso, non si collegano ad un problema dentale. 

Un’alternativa discreta ma molto efficace è l’apparecchio invisibile: consta di una mascherina in plastica removibile che si incastra perfettamente sulla propria dentatura, sull’arcata superiore, su quella inferiore o entrambe. É leggero e personalizzato ma, come gli altri apparecchi tramite una trazione, sposta gradualmente i denti portandoli nella loro posizione corretta.

Vantaggi dell’apparecchio invisibile

L’apparecchio invisibile, oltre ad avere il vantaggio di essere invisibile, quindi non si vede in quanto è costituito di plastica trasparente e si può sorridere mostrando i denti senza alcun timore, è anche removibile. Il fatto di non essere fisso e quindi ancorato ai denti e alla bocca, permette di poterlo togliere nei pasti e di eseguire una corretta e profonda igiene dentale, utilizzando lo spazzolino e il filo interdentale.

Dalla prima seduta il dentista può prevedere esattamente la durata del trattamento, dipende dalla situazione di partenza e dall’età del paziente, normalmente una terapia dura dai 9 ai 18 mesi. Quando si decide di usare l’apparecchio invisibile non bisogne “stringere” progressivamente delle chiavette o dei fili metallici ma, quando la dentatura si sarà assestata, basta cambiare mascherina, azione che di solito avviene ogni 15 giorni.

L’apparecchio invisibile è fatto su misura, sul calco della bocca e dei denti, per questo motivo dopo i primi due o tre giorni di fastidio, quando si cambia una mascherina, esso risulta molto confortevole, non ci si accorge nemmeno di portarlo, inoltre essendo in plastica sono meno frequenti tagli e fastidi all’interno della bocca.

Consigli per l’apparecchio invisibile

Innanzitutto l’apparecchio invisibile non può correggere tutti i problemi di dentatura, lasciatevi consigliare dal dentista che vi guiderà verso la soluzione ah hoc per voi,  in caso di problemi più importanti di una normale malocclusione, avrete bisogno di qualche rimedio più strong.

Quando scegliete l’apparecchio invisibile sappiate che nonostante tutti i suoi vantaggi dovete avere una disciplina ferrea e portarlo 16 – 22 ore al giorno, quindi in pratica tutta la giornata tranne nei pasti, altrimenti non avrà i risultati sperati.

Studio Odontoiatrico del Dott. Giovanni Luzi

Chiamaci allo 0862 413457 o al 348 9345484, lo Studio Odontoiatrico del Dott. Giovanni Luzi è a tua disposizione tutti i giorni, dal lunedì al sabato, dalle 9:00 alle 21:00!