Carie: tutto quello che devi sapere

Sicuramente ne avrai sentito parlare nel tuo studio dentistico di fiducia, e magari ne avrai anche avute una o due nel corso della tua vita. Ma sai davvero tutto sulla carie?

carie

La carie è una patologia multifattoriale nella quale intervengono molte condizioni predisponenti, alcune delle quali, tuttavia, ancora sconosciute. Ciò che è certo, è che le cause che concorrono alla formazione della carie possono essere sia endogene che esogene.

Naturalmente bisogna sottolineare che anche i fattori costituzionali incidono pesantemente sull’innesco della carie: alcuni individui, infatti, sembrano eccezionalmente resistenti ai processi cariogeni, a differenza di altri che si rivelano estremamente soggetti alle carie.

Le cause endogene

 Le cause endogene sono quelle cause che intervengono nelle primissime fasi del processo cariogeno, favorendone così l’insorgenza.

Alcune delle principali cause endogene alla base del processo cariogeno sono:

  • la saliva: con la sua azione, la saliva è in grado non solo di tamponare l’acidità della bocca ma svolge anche, grazie ad alcune sostanze in essa disciolte, una funzione antimicrobica, immunitaria e protettiva nei confronti degli agenti cariogeni. Ne consegue che qualsiasi condizione che porti ad una ridotta secrezione salivare, la renda più viscosa, o ne abbassi il pH predispone i denti all’attacco batterico.
  • Alcune caratteristiche specifiche dei denti: le caratteristiche strutturali proprie dei denti incidono notevolmente sulla possibilità di formazione della carie. Un solco interdentale accentuato favorirà, ad esempio, un maggiore ristagno di residui alimentari che, come tutti sanno, sono terreno fertile per lo sviluppo batterico. Esistono inoltre delle differenze individuali nel grado di mineralizzazione dentale, ne deriva che: tanto più il dente è ricco di minerali e tanto più sarà protetto dalle aggressioni esterne.

Le cause esogene

Le cause esogene sono tutte quelle cause esterne o locali che agiscono direttamente sulla superficie più esterna del dente, esattamente nel punto in cui ha inizio il processo infettivo.

Alcune delle cause esogene che possono favorire un processo cariogeno sono:

  • la placca dentale: la placca dentale, il principale agente causale del processo cariogeno, è una patina adesa alla superficie dei denti sulla quale, in specifiche condizioni, possono aderire e proliferare i batteri.
  • un’alimentazione sbagliata: è scientificamente dimostrato che un eccessivo consumo di zuccheri altera il naturale equilibrio batterico del cavo orale, predisponendo l’individuo alla carie dentale.
  • il tabacco: il tabacco innesca una serie di eventi a catena letteralmente disastrosi per la salute dei denti. Oltre a rendere i denti gialli, il fumo favorisce infezioni dentali, tra cui le carie. Infatti bisogna sottolineare che alcuni tipi di tabacco contengono un elevato contenuto di zuccheri, che aumentano la suscettibilità del singolo individuo alle carie.

carie

Segnali e sintomi della carie

La carie di per sé non provoca dolore: nel primo stadio infatti questa è completamente asintomatica.

Il primo segnale che il nostro corpo ci invia, per avvertirci che il processo cariogeno è in atto, è un progressivo cambiamento di colore dello smalto che perde la sua naturale lucentezza diventando, nel tempo, più opaco.

Successivamente, nel momento in cui la carie arriva a colpire la dentina, si nota chiaramente un solco scuro, contenente un ristagno di materiale imputridito, come residui di cibo o resti di tessuti dentali disgregati.

Infine, quando il paziente inizia ad accusare mal di denti significa che il processo cariogeno si è spinto in profondità, fino alla polpa dentale. Il dolore è dunque una conseguenza della complicanza della carie primaria.

Man mano che la carie evolve, inabissandosi sempre più nella polpa dentale, il quadro clinico del paziente tende a precipitare. In queste circostanze, la carie può provocare sintomi quali:

  • alito cattivo;
  • ipersensibilità a caldo, freddo, dolce, salato ed acido;
  • dolore al dente che s’irradia nei tessuti circostanti.

carie

Sconfiggere la carie con la prevenzione

Cosa fare per salvaguardare la salute dei nostri denti dalle carie e da altre infezioni dentali?

Tutto, come sempre, parte dalla prevenzione che, in questo caso, significa mettere in pratica tutte le regole basilari della prevenzione dentale:

  • mantenere un’adeguata igiene dentale;
  • seguire un’alimentazione corretta;
  • effettuare la sigillazione dentale;
  • ricorrere a un servizio di igiene dentale professionale;
  • non fumare;
  • effettuare controlli periodici dal dentista.

Dedicare quotidianamente, anche più volte al giorno, alcuni minuti del proprio tempo all’igiene dentale non è una perdita di tempo, anzi: denti sani e forti sono il nostro migliore scudo protettivo contro l’insorgere di problemi come la carie!

igiene orale

Chiamaci allo 0862 413457 o al 348 9345484 per prenotare una visita di controllo o avere maggiori informazioni!

Lo Studio Odontoiatrico del Dott. Giovanni Luzi è a tua disposizione tutti i giorni, dal Lunedì al Sabato, dalle 9:00 alle 21:00!