Bruxismo: cos’è e come si cura

Soffrire di bruxismo è molto comune, le cause che lo generano sono varie, nel corso di questo articolo scoprirai cos’è, quali sono i sintomi e come curarlo.

Cos’è il bruxismo

Il bruxismo è un disturbo che induce a stringere e digrignare i denti, indipendentemente dalla propria volontà. Soffrirne è molto comune, le crisi si manifestano soprattutto di notte infatti, molte persone si accorgono di esserne affette grazie alle segnalazioni del partner, che si sveglia disturbato dai fastidiosi rumori prodotti durante il sonno.

I sintomi e cause del bruxismo

I sintomi del bruxismo sono:

  • sensazione di stanchezza al risveglio;
  • dolori al collo e alle spalle;
  • un forte mal di testa;
  • orecchie tappate;
  • difficoltà nella deglutizione;
  • rumori quando si apre e si chiude la bocca.

Ciò accade perché la mandibola, la mascella e le articolazioni temporo-mandibolari rimangono contratte per molte ore e i loro muscoli si irrigidiscono, ciò ne causa l’indolenzimento.

Altre conseguenze del bruxismo sono legate all’usura delle arcate dentali:

  • lo strato protettivo dei denti, lo smalto, potrebbe corrodersi mostrando la dentina sottostante; in questo caso i denti appariranno giallognoli.
  • Potrebbe esserci un aumento della sensibilità al caldo e al freddo a causa dell’irritazione gengivale.
  • I denti potrebbero scheggiarsi o addirittura rompersi; anche le otturazioni, le protesi o i ponti potrebbero andare incontro a danneggiamento.

Il bruxismo può essere saltuario o cronico, le cause in seguito alle quali si manifesta, sono molteplici:

  • stress, accompagnato da turbamenti emotivi e psicologici;
  • postura scorretta;
  • disturbi del sonno, soprattutto apnee notturne;
  • eccessivo consumo di caffè, bevande eccitanti o alcolici;
  • fumo di sigaretta.

Può essere anche un effetto collaterale di alcuni di farmaci, come gli antidepressivi e gli antipsicotici, che agiscono a livello del sistema nervoso centrale, modulando la risposta dei neurotrasmettitori.

Devi conoscere bene quale sia la causa del bruxismo, in modo da agire alla fonte per risolverlo.

Come curare il bruxismo

Questa patologia si cura principalmente con l’utilizzo di un bite: un mascherina in gomma da appoggiare sull’arcata dentale superiore, quella inferiore o su entrambe. Tale presidio aiuta a scaricare la tensione ed evita che i denti si tocchino, in questo modo durante le crisi non si danneggeranno.

Anche se in commercio esistono i bite universali il nostro consiglio è quello di rivolgersi a dei professionisti che plasmeranno un bite personalizzato in base al calco della tua bocca. Lo studio dentistico Giovanni Luzi è al tuo fianco per offrirti la soluzione migliore.

Chiamaci allo 0862 413457 o al 348 9345484 per prenotare una visita di controllo o avere maggiori informazioni!

Lo Studio Odontoiatrico del Dott. Giovanni Luzi è a tua disposizione tutti i giorni, dal Lunedì al Sabato, dalle 9:00 alle 21:00!