Un sorriso a 32 denti

Avere un sorriso sano e bello è divenuto oggi, più che in passato, di fondamentale importanza.

Curare la propria igiene orale ed effettuare visite periodiche dal proprio dentista sono solo alcune delle buone pratiche che ciascuno di noi dovrebbe seguire per avere un sorriso perfetto.

Infatti, se tutto inizia dalla prevenzione, è bene ricordare che questa, a sua volta, deriva dalla conoscenza che ciascuno ha di quelli che sono i protagonisti indiscussi dei nostri sorrisi: i denti.

igiene orale

Denti: conosciamoli meglio

I denti (dal latino dens, dentis) sono strutture mineralizzate molto resistenti di forma e grandezza variabili da persona a persona.

Collocati nelle ossa mascellari, all’interno di apposite cavità denominate alveoli, sono classificati come incisivi, canini, premolari e molari, per un totale di 32 denti, 16 per arcata, di cui 8 incisivi, 4 canini, 8 premolari e 12 molari.

Naturalmente ciascun dente svolge una funzione specifica: i canini, ad esempio, servono per afferrare e lacerare il cibo, gli incisivi per strapparne i pezzi, i premolari e i molari per masticarlo mediante triturazione meccanica.

 

igiene orale

Anatomia dei denti: struttura

In ogni dente possiamo distinguere tre parti:

  • La corona dentaria: parte visibile del dente che sporge al di fuori dell’alveolo e della gengiva e che assume diverse forme a seconda del tipo di dente (negli incisivi è appiattita ed affilata, nei canini appuntita ed allargata, ecc.);
  • Il colletto: parte del dente che si trova tra la corona dentaria e la radice attorno alla quale si sviluppa il margine della gengiva;
  • La radice: inserita nell’alveolo ed ancorata alle pareti di quest’ultimo dal legamento parodontale, questa è la parte del dente che non vediamo. La radice è unica negli incisivi, nei canini e nei premolari inferiori, mentre è doppia o tripla nei premolari superiori e nei molari.

Anatomia dei denti: altri elementi

  • Smalto dentale: parte esterna della corona dentaria composta per il 96% da minerali e per il restante 4% da sostanze organiche. Lo smalto è un particolare tessuto epiteliale di colore bianco, molto resistente, che ha il compito di proteggere il dente dalle aggressioni esterne.
  • Dentina: particolare tipo di tessuto osseo di colore giallognolo anch’esso, come lo smalto dentale, molto resistente. Composta per il 70% da materiale inorganico e, per il restante 30%, da materiale organico e acqua, la sua funzione principale è quella di proteggere la polpa dalle variazioni di temperatura e dalle sollecitazioni meccaniche.
  • Polpa dentale: situata all’interno della corona la polpa dentale è un tessuto molle ricco di vasi sanguigni e terminazioni nervose. È questa la parte che assicura la vitalità del dente.

igiene orale

Le malattie che colpiscono i denti

Sono molte le patologie che, dovute a diversi fattori, possono interessare i nostri denti, tra queste le più comuni sono, certamente, la carie, la gengivite e la parodontite.

La carie è un processo degenerativo causato dall’azione di alcuni batteri presenti nella bocca che, in condizioni specifiche (scarsa igiene orale, eccessivo consumo di zuccheri, scarsa salivazione, ecc.), possono provocare gravi danni al cavo orale.

Per gengivite si intende l’infiammazione della gengiva dovuta alla scarsa igiene orale e quindi alla presenza prolungata dei batteri nella bocca.

La parodontite è una patologia infiammatoria e degenerativa che coinvolge i tessuti intorno ai denti e che, se non curata, può causare la caduta di questi ultimi.

In tutti questi casi un controllo dal proprio dentista diviene fondamentale per poter salvaguardare la bellezza del proprio sorriso!

igiene orale

Lo Studio Odontoiatrico Giovanni Luzi è altamente specializzato nella cura e nella prevenzione della salute dei tuoi denti, grazie all’utilizzo di una strumentazione all’avanguardia e di una formazione continua che ci consente di restare sempre al passo con le migliori tecniche.

Chiamaci allo 0862 413457 / 348 9345484!