Sbiancamento denti: cosa non mangiare dopo

Sbiancamento denti cosa non mangiare dopo

Purtroppo sai benissimo che col passare del tempo i denti possono perdere il loro colore. Per donare ai tuoi denti la lucentezza puoi ricorrere allo sbiancamento dentale.

Partiamo dal principio: perché i denti perdono il loro colore naturale?

Purtroppo anche i denti invecchiano col passare del tempo e bisogna considerare anche le tue abitudini. Se fai consumo di bevande come tè e caffè e se sei un assiduo fumatore rischierai di vedere i tuoi denti non più brillanti.

Per far tornare i tuoi denti al loro colore naturale puoi ricorrere allo sbancamento dentale.

Il trattamento di sbiancamento dentale ti permette di sfoggiare un sorriso pulito e splendente ma devi seguire alcune regole per assicurarti un effetto duraturo.

Sbiancamento denti cosa non mangiare dopo

Nei primi giorni dopo lo sbiancamento i denti sono più sensibili e assorbono più facilmente i pigmenti di ciò che mangi. Fai attenzione ai colori.

Dopo aver effettuato lo sbiancamento dei denti devi fare molta attenzione al cibo che mangi.

Il primo alimento da evitare dopo lo sbiancamento dei denti è il caffè. Questa bevanda è tra le maggiori responsabili dell’ingiallimento dello smalto dentario e dunque va evitata per almeno una settimana.

Se vuoi mantenere il colore brillante dopo lo sbiancamento devi evitare anche il tè. Questa bevanda infatti contiene un forte colorante, che gli dona il tipo aspetto scuro, che potrebbe compromettere gli effetti dell’operazione di sbiancamento.

Se sei amante del vino rosso devi sapere che anche questa bevanda è tra quelle da evitare. Il vino rosso, come tutti gli alcolici, non hanno un buon effetto sui nostri denti. Anche questa bevanda contiene pigmenti scuri che potrebbero rovinare l’effetto del tuo sbiancamento.

Un altro alimento da evitare è il cioccolato. Al latte, bianco o fondente non fa differenza; meglio starne alla larga per qualche giorno.

Evita assolutissimamente anche la frutta e la verdura colorata. Tra le verdure che possono creare maggiori problemi al tuo trattamento troviamo le melanzane, il cavolo viola, il radicchio e tutti gli ortaggi di colore acceso.

Stesso discorso per quanto riguarda la frutta; evita albicocche, prugne, anguria e melone che, anche se fanno bene alla tua salute, possono vanificare l’effetto dello sbiancamento dei denti.

Altro consiglio che possiamo darti è quello di evitare cibi e bevande troppo acidi. L’acidità elevata di alimenti come il limone potrebbe danneggiare la dentatura che dopo il trattamento di sbiancamento è più sensibile e delicata.

sbiancamento denti cosa non mangiare

Sbiancamento denti: consigli

Dopo lo sbancamento denti ti consigliamo di seguire una dieta a base di alimenti “bianchi” o poco colorati; utilizza petto di pollo, patate, mele, latte e riso.

I primi giorni per il consumo di bevande utilizza una cannuccia; questo limiterà il contatto tra i tuoi denti e i pigmenti della bevanda.

Seguendo questi piccoli consigli su cosa non mangiare dopo lo sbiancamento denti riuscirai a mantenere i tuoi denti più splendenti per molto più tempo.

Mi raccomando presta attenzione alla tua igiene orale utilizza prodotti non aggressivi. Chiedici un  consiglio sullo sbiancamento dei denti.

Studio Odontoiatrico del Dott. Giovanni Luzi

Chiamaci allo 0862 413457 o al 348 9345484, lo Studio Odontoiatrico del Dott. Giovanni Luzi è a tua disposizione tutti i giorni, dal lunedì al sabato, dalle 9:00 alle 21:00!